La moda sbarca sulla Luna: galassie e beneficenza per le sfilate romane

Una modella indossa Gattinoni Stelle, pianeti e asteroidi prendono vita durante la quattro giorni (più uno) di sfilate capitoline di alta moda, negli abiti disegnati da Guillermo Mariotto per Gattinoni. È l’omaggio siderale della maison romana, in occasione del 40° anniversario dello sbarco sulla Luna (accompagnato dai gioielli in tema di Gianni De Benedittis del brand FuturoRemoto)

Una modella indossa Gattinoni

Stelle, pianeti e asteroidi prendono vita durante la quattro giorni (più uno) di sfilate capitoline di alta moda, negli abiti disegnati da Guillermo Mariotto per Gattinoni.

È l’omaggio siderale della maison romana, in occasione del 40° anniversario dello sbarco sulla Luna (accompagnato dai gioielli in tema di Gianni De Benedittis del brand FuturoRemoto).

Ma in passerella, lunedì sera al Santo Spirito in Sassia, salirà anche una creazione che andrà all’asta per un progetto di ricostruzione a L’Aquila.

Stessa vocazione benefica per l’abito «Onna», creato da Fausto Sarli che, questa sera, sempre al S. Spirito con i suoi grafismi di René Gruau, terrà a battesimo le sfilate organizzate da AltaRoma.

Un calendario ristretto, ridotto all’osso, in nome di una dichiarata voglia di «qualità».

Sul tema ci pronunceremo solo a manifestazione conclusa. Intanto la kermesse non è ancora iniziata ed è già polemica.

Abito Gattinoni (da Sfilate.it)

Oggi il siriano con atelier a Dubai, Rami Al Ali, fa sfilare all’Hotel Rome Cavalieri la sua donna-pavone e alla vigilia lamenta il fatto di non essere stato ammesso nel calendario ufficiale delle sfilate nella capitale.

«Amo Roma da sempre – spiega Rami annunciando la presenza in prima fila di alcune altezze reali – e continuerò a sfilare qui la mia alta moda. Ma se quest’ultima è destinata ad un’elite, perché artigianale e lussuosa, che senso ha parlare di commercio e di mercato? E non ammettermi nel calendario perché la Camera dei buyers ha detto no?».

«Senza polemiche», invece, ha festeggiato i suoi vent’anni di moda, sempre fuori calendario, venerdì sera, Tilù il marchio di Tiziana Sabbatucci.

Dopo Sarli e Gattinoni, ecco gli 3 altri big della manifestazione: Raffaella Curiel (ancora fuori calendario all’Hotel d’Inghilterra il 14 luglio), Lorenzo Riva (all’Hotel Exedra il 15) e Renato Balestra dulcis in fundo, sempre il 15, al S. Spirito. Tra gli appuntamenti «giovani» da segnalare «Creatività liquida – il beachwear in versione couture» (il 15 al Room 26): gli studenti delle scuole fanno un omaggio ai Mondiali di Nuoto.

Galassie e beneficenza per la moda delle sfilate romane con Gattinoni e Fausto Sarli su il Tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: