Glutei formosi e ben sostenuti col Biniki

La psicologa statunitense Karin Hart, elaborando la sua personale insoddisfazione per il proprio fondoschiena , un bel giorno è riuscita a sublimarla in un’eccentrica invenzione dedicata a tutte le donne: il biniki , curioso ‘indumento’ intimo per sostenere i glutei e renderli più tonici e sporgenti (almeno alla vista sotto gli abiti).

La psicologa statunitense Karin Hart, elaborando la sua personale insoddisfazione per il proprio fondoschiena, un bel giorno è riuscita a sublimarla in un’eccentrica invenzione dedicata a tutte le donne: il biniki, curioso ‘indumento’ intimo per sostenere i glutei e renderli più tonici e sporgenti (almeno alla vista sotto gli abiti).

Lontanamente simile ad un reggicalze molto basic, il biniki promette di conferire ad ogni fondoschiena un aspetto più ‘rotondo’ ed attraente e di tener su anche i glutei meno in forma.

Si vocifera che il biniki abbia già conquistato il mercato spagnolo, dunque ben presto potrebbe arrivare anche in Italia.

Disponibile anche in una elegante confezione regalo, l’unica controindicazione del biniki è il rischio che possa causare problemi alla circolazione sanguigna. Anche sul sito ufficiale, infatti, è presente un’apposita sezione nella quale viene spiegato come indossarlo in maniera corretta; oltre a ciò, ovviamente il rischio che il partner non accolga sul momento l’insolita scoperta con lo stesso vostro entusiasmo…ma per cercare di stemperare c’è anche la versione sexy lingerie con biniki incorporato.

Il Biniki via Excite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: