Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; WP_Categories_to_Tags has a deprecated constructor in /var/www/vhosts/biromode.it/httpdocs/news/wp-content/plugins/wpcat2tag-importer/wpcat2tag-importer.php on line 31
Miss PlusSize – Pagina 26 – BiroMode

Miss PlusSize

Dilaga la moda del Latex da Victoria Beckham a Eva Longoria

Nicolas Ghesquière, art director di Balenciaga si è convertito al latex, come dimostra la sua collezione invernale in cui ha fatto largo uso di questo insolito materiale e non solo negli accessori. Apripista della moda del latex è Victoria Beckham che non si lascia sfuggire un trend suggerito dalle passerelle, bello o brutto che sia, deve essere sempre la prima a indossarlo: potrebbe sempre diventare un must

Nasce a Napoli il terzo polo italiano della moda

La moda italiana si fermerà pure con le sue passerelle a Firenze, ma nasce a Napoli. Oggi Napoli intende affermarsi come terzo polo della moda italiana dopo Milano e dopo Firenze e lo fa con una passerella in un viaggio magico, a pochi chilometri dalla metropoli, sotto il Vesuvio, a Ercolano, lungo la strada del Miglio d’Oro, a due passi dai tesori di Villa dei Papiri, duemila anni fa scenario di lusso e di piaceri. Abbinando il fascino della moda alla magia della storia, nella cornice del Mav, il neonato museo archeologico virtuale di Ercolano, gli stilisti Borrelli , Kiton , Isaia e Marinella hanno raccolto la sfida di OuiClub, l’agenzia del lusso di una giovane coppia di Portici, Gabriele Scarpato e Manuela Amoroso, che ha organizzato questa serata

Sono più sexy le parigine, le calze a rete o le autoreggenti?

Il reggicalze era l’indumento che faceva di una bambina una signorinella e le permetteva di abbandonare quei fastidiosi, colorati e poco femminili calzettoni e, in estate, calzini con relativi sandali con gli occhi. Oggi sono le calze in lycra – collant o autoreggenti – a farla da padrone ma fino a circa 70 anni fa esistevano solo calze in seta , lana o cotone. Poi, nei primi anni del ventesimo secolo arrivarono nuovi materiali: il rayon, o seta artificiale, e in seguito, nel 1938, il nylon, creato dall’americano Wallace Carothers e definito “resistente come l’acciaio e delicato come una ragnatela”.