Home  /  Notizie   /  Moda contro il crimine:la bag against the crime

Moda contro il crimine:la bag against the crime

La bag against the crime

Di questi tempi, di notizie di cronaca sono pieni telegiornali e quotidiani, ma il brand spagnolo Mitemite ha pensato bene di rivisitare il classico newspaper in versione assolutamente trendy, lanciando la “Bag against the crime”, una pochette antirapina che ha tutta l’aria di un quotidiano arrotolato, ma reinterpretato in chiave ironica. Una borsa che non potrà assolutamente mancare nel guardaroba delle più cool tra le fashion victim grazie anche al prezzo moderato (da 45 euro, a seconda della dimensione). E allora perché non rendere glamorous un gesto banale e quotidiano come portare un giornale sotto braccio?

Ma quella della borsa ispirata alla carta stampata non è una trovata originalissima. Mitemite non è stata la prima casa di moda a cimentarsi nella realizzazione di una magazine bag. La storia della borsa-giornale comincia, potremmo dire, con la storia della moda stessa. La prima a creare una bag da un quotidiano parigino fu l’avanguardista Elsa Schiaparelli, negli anni in cui il surrealismo (e la sua fondamentale “decontestualizzazione”) entrava con forza anche sulle passerelle.

Ma la gloriosa tradizione di questo oggetto (e concetto) non finisce qui. Nel 2000 John Galliano lanciò la sua famosa “bisaccia”- giornale, con tanto di griffe Christian Dior in caratteri tipografici ad effetto testata giornalistica. All’insegna dell’informazione, la borsa dello stilista di punta del brand parigino, riportava anche stampe ispirate al giornale Evening Gazette. Nelle versioni rosa gazzetta e nero, è in vendita anche sul sito internet Styledrops.com alla “modica” cifra di 927 sterline.

Come non annoverare, poi, le pochette in bachelite di Jimmy Choo. Non è certo l’ultimo a sfruttare l’idea con la sua bag ispirata alle pagine dei magazine, è il primo, però, ad elevarla allo stato dell’arte, ricorrendo all’artista Robert Phillips che ha riutilizzato copertine vintage per queste clutch rigide che ricordano, portate sottobraccio, proprio un giornale arrotolato.

Magazine, quotidiani, riviste sono dappertutto, perciò, nessuno si stupirà nel constatare che è possibile riuscire a scovare qualcosa di molto simile in alcuni mercatini o fashion store. Per esempio, una perfetta magazine bag, in uno di quei negozietti campani dell’usato, ormai così difficili da trovare (quello più fornito, nella zona di san Domenico Maggiore a Napoli). Nell’epoca dove il vintage fa da padrone, sono davvero poche le realtà che hanno mantenuto la loro vocazione originaria: boutique con capi di seconda mano risalenti ad ogni epoca possibile ed immaginabile, dove il capo firmatissimo e il maglione di nessuno convivono in un divertente amalgama tutto da frugare, alla ricerca del pezzo unico a cifre irrisorie. Ebbene, in una di queste isole felici dell’acquisto ricercato veramente a poco prezzo, è possibile ritrovare la pochette in questione: direttamente dai favolosi anni ‘70, potrete portare sotto braccio la copertina di Match Paris del 1971. Più unica di così.

Volendo, se siete pazienti e creative, potreste addirittura rubare l’idea e farne una versione personalizzata, magari con la prima pagina della vostra rivista preferita: basta scannerizzare la pubblicazione che più vi interessa e più vi si addice nei colori, e farne fare una stampa plastificata adesiva, impresa nient’affatto complicata per qualunque tipografo. Sul tema e sulla linea della borsa, a voi la scelta. La pochette ha il divertente pregio concettuale di essere portata in mano o sotto braccio, ripetendo (e riprendendo) fedelmente il trasporto di un vero magazine. Ma niente vieta di utilizzare altri modelli, magari la valigetta porta PC, che può essere interamente spiegata come un quotidiano. Per le fan di e-bay, è davvero facile scovare borse ispirate al genere. Il prezzo di una magazine bag, poi, è di soli 19 euro. Economica, e ideale per tutte le fashion victim: tra le copertine utilizzate per la realizzazione, infatti, anche quella di Vogue.

Quando si dice lo stile a portata di mano…o di braccio.

Mariella Accardo

22/05/2009
Taglie forti nella collezione Mavi Jeans autunno-inverno 2009-2010
Taglie forti Mavi Jeans Chi indossa Mavi Jeans costruisce il proprio stile. La collezione...
03/06/2009
L’ultima moda dello shopping, l’adozione di alberi
Shopping a Milano, Victoria Beckham Più shopping fai, più verde sarà Milano. Un’utopia?

Leave a comment

Spedizione gratuita in tutta italia! Rimuovi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: